News

Il Massachusetts approva l’utilizzo del Botox da parte dei dentisti

Di Kelly Soderlund, ADA News

Boston – I dentisti del Massachusetts possono somministrare Botox e filler ai pazienti come parte del loro trattamento odontoiatrico, a seguito di una nuova politica di regolamentazione dello stato.

Il Consiglio di Registrazione in Odontoiatria del Massachusetts ha approvato la politica all’unanimità il 6 marzo, unendosi ad almeno altri 20 stati che hanno affrontato la questione della somministrazione da parte di dentisti della tossina botulinica, il nome clinico per ciò che è comunemente noto come Botox.

Il Dr. Mina Paul, presidente del consiglio dentale, ha dichiarato di aver istituito l’anno scorso un gruppo di lavoro per studiare i pro e i contro dell’attuazione di una politica “Botox”.

“La task force ha stabilito all’unanimità che si tratta di un’area nella quale i dentisti possono sicuramente lavorare senza problemi, dato il nostro background e la nostra formazione “, ha detto il dottor Paul.

Uno dei componenti che influenzano la decisione è basato sulla messa a fuoco di disturbi temporomandibolari comuni nelle tre scuole dentali di Boston – le università di Boston, Harvard e Tufts – e su come il Botox può curare questa condizione, ha detto il Dott. Paul.

I dentisti del Massachusetts che desiderano somministrare Botox e filler devono avere la laurea in chirurgia orale e maxillo-facciale o aver completato un minimo di otto ore di formazione nella somministrazione delle tossine botuliniche e / o filler che include lo studio dell’anatomia della testa e del collo, della neurofisiologia, la selezione dei pazienti, gli effetti farmacologici e le controindicazioni, la gestione delle complicanze, consenso informato e formazione sulla gestione degli agenti. La formazione deve essere offerto da un

provider di formazione continua approvato dal Programma di Riconoscimento della Formazione Continua della ADA, l’Accademia di Odontoiatria Generale o da altro ente riconosciuto e accreditato a livello nazionale approvato dal consiglio dentale.

L’ADA supporta i dentisti nell’esecuzione di qualsiasi procedura per la quale sono qualificati fornendo l’istruzione, la formazione e l’esperienza coerentemente con le leggi dello stato in cui si praticano. L’Associazione è a conoscenza di almeno 20 Stati che hanno affrontato la questione della somministrazione di Botox da parte dei dentisti.

Norme statali relative alla somministrazione di Botox variano ampiamente. Alcuni stati consentano ai dentisti adeguatamente formati di somministrare il Botox a scopi estetici, mentre altri permettono solo la somministrazione per benefici dentali.

Non esiste un regolamento nazionale uniforme per la somministrazione di Botox. Per informazioni più aggiornate, i dentisti dovrebbero contattare il Dental Board del loro stato.

(FONTE: Ada.org)

*****

LEGGETE L’ARTICOLO ORIGINALE

Massachusetts approves Botox policy for dentists

By Kelly Soderlund, ADA News staff

Massachusetts dentists can administer Botox and derma fillers to patients as part of their overall dental treatment plan, per a new state regulatory policy.

The Massachusetts Board of Registration in Dentistry approved the policy unanimously March 6, joining at least 20 other states that address the issue of general dentists administering botulinum toxins, the clinical name for what’s commonly known as Botox. Dr. Mina Paul, chair of the dental board, said she established a task force last year to study the pros and cons of implementing a Botox policy.

“The task force unanimously felt strongly that it’s an area that dentists can definitely work in and deliver without a problem, given our background and training,” Dr. Paul said.

One of the components affecting the decision was based on the focus of temporomandibular joint disorders in Boston’s three dental schools—Boston, Harvard and Tufts universities—and how Botox can treat the condition, Dr. Paul said.

Massachusetts dentists who want to administer Botox and fillers must be board certified in oral and maxillofacial surgery or have completed a minimum of eight hours of training in the administration of botulinum toxins and/or derma fillers that includes instruction in the anatomy of head and neck, neurophysiology, patient selection, pharmacological effects and contraindications, management of complications, informed consent and hands-on training on the administration of the agents. The training must be offered by a
continuing education provider approved by the ADA’s Continuing Education Recognition Program, the Academy of General Dentistry’s Program Approval for Continuing Education or another nationally recognized and accredited entity approved by the dental board.

The ADA supports dentists performing any procedure for which they are qualified by education, training and experience and consistent with the laws of the state in which they are practicing. The Association is aware of at least 20 states that have addressed the issue of general dentists administering Botox.

State regulations related to the administration of Botox vary widely. Some states permit properly trained dentists to administer Botox for cosmetic purposes, while others only allow dentists to administer Botox when there is a dental benefit.

There is no national uniform regulation for the administration of Botox. For the most up-to-date information, dentists should contact their state dental board.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*